PNRR cosa prevede

Cosa prevede in breve il PNRR - Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza?

Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) costituisce il documento strategico predisposto dal Governo italiano per accedere ai fondi del programma Next Generation EU (NGEU), il quale prevede un pacchetto di circa 750 miliardi di euro dedicato agli stati membri dell’Unione Europea, in risposta alla crisi pandemica generata dal COVID-19. La principale componente del programma NGEU è il Dispositivo per la Ripresa e Resilienza (Recovery and Resilience Facility, RRF), previsto per l’arco temporale 2021-2026 e per una dimensione totale di 672,5 miliardi di euro.In particolare, il PNRR prevede diversi investimenti tra i quali 191,5 miliardi di euro finanziati attraverso il Dispositivo per la Ripresa e la Resilienza e ulteriori 30,6 miliardi di euro finanziati attraverso il Fondo complementare istituito dal Governo italiano con Decreto Legge n. 59 del 6 maggio 2021, per un totale di fondi previsti pari a 222,1 miliardi di euro.
A questi verranno aggiunti, inoltre, entro il 2032, ulteriori 26 miliardi da destinare alla realizzazione di opere specifiche e per il reintegro delle risorse del Fondo Sviluppo e Coesione. Nel complesso si potrà quindi disporre di circa 248 miliardi di euro.A tali risorse, si aggiungono, infine, circa ulteriori 13 miliardi di euro da spendere per gli anni 2021-2023, resi disponibili dal programma REACT-EU.Lo scopo di questi investimenti è quello di riparare i danni economici e sociali apportati dalla crisi pandemica, nonché contribuire ad affrontare e risolvere le debolezze strutturali dell’economia italiana, accompagnando il Paese su un percorso di transizione ecologica e ambientale e contribuire in modo sostanziale alla riduzione dei divari territoriali, generazionali e di genere.
Search